Archivi categoria: ATTIVITA’ DELLA SEZIONE

In questa categoria rientrano tutti gli articoli che trattano di qualsiasi attività svolta dalla sezione:
gare di pattuglia, gare di tiro, partecipazione a gare organizzate da altri, Brevetto Sportivo Tedesco, Squadra Corse, visite a strutture militari, partecipazione a manifestazioni istituzionali e raduni.

PARTECIPAZIONE DELLA SQUADRA ALLE GARE

Squadra Corse Gallarate

Passate Partecipazioni 

2008 (come Scuderia Autieri d’Italia)

XXVII Mille Miglia
Coppa Milano – Sanremo
Giro di Sicilia
2009 (come Scuderia Autieri d’Italia)

XXVIII Mille Miglia
Coppa Milano – Sanremo
Montecarlo – Sestriere
Giro di Sicilia
2010 (come Scuderia autieri d’Italia e UNUCI Squadra Corse)

XXVII I Mille Miglia
Coppa – Montenero
Montecarlo – Sestriere
2011 (come UNUCI Squadra Corse)

XXIX Mille Miglia (come Autieri d’Italia)
Coppa dei Tre Laghi e Varese – Campo dei Fiori
XXV° Coppa Nuvolari
Manifestazione A.S.I. del 150° dell’Unità d’Italia
Sestriere -Montecarlo
2012 (come UNUCI Squadra Corse)

Coppa della Favera
XXX Mille Miglia
Coppa dei Tre Laghi e Varese – Campo dei Fiori
Coppa Montenero
Manifestazione Nazionale A.S.I. MotorShow
Sestriere -Montecarlo

Riconoscimenti nelle FFAA e Corpi Armati Italiani

La storia del riconoscimento del DSA in ambito militare è lunga e tortuosa. Dopo una prima fase (inizio anni 2000) in cui ogni Reparto si comportava autonomamente, il 01 ottobre 2004 la Direzione Generale del Personale Militare del Ministero della Difesa analizzando oltre 300 Onorificenze, sanciva la propria autorità nel concedere l’autorizzazione del Personale Militare a registrare il DSA (cfr M_D GMIL_04 0007366 riportata nei collegamenti esterni). In una successiva circolare avente pari oggetto ed emessa il 14 settembre 2005 PERSOMIL definiva il DSA ditintivo di merito/specializzazione, e rimandava il potere autorizzativo alle singole FF AA. A seguito di ciò primi fra gli altri, il Corpo della Guardia di Finanza nel Febbraio 2006 autorizzava. Esercito Italiano autorizzava il proprio personale al porto del nastrino sul’Uniforme il 17 settembre 2009, l’Arma dei Carabinieri il 25 gennaio 2012, l’Aeronautica Militare il 15 febbraio 2012, la Marina Militare il 20 giugno 2012. Anche la Polizia di Stato con una nota ministeriale del 04 gennaio 2013 riconosceva ed autorizzava il proprio personale il porto sull’uniforme di servizio del DSA.

Gli uomini in uniforme e la 1000miglia

Sulla rivista MOTORI OGGI nella sezione Speciali di Motori Oggi è stato pubblicato un articolo del Brigadier Generale (ris) dell’Arma trasporti e materiali Giovanni SPEROTTO Vicedirettore Sportivo U.N.U.C.I. – Squadra Corse che ci riguarda, per chi ne fosse interessato, questo è il link:

 http://www.motorioggi.it/download/ebook/speciale_1000_miglia.pdf
buona lettura
 

PROGETTO RIEVOCATIVO

Nuova immagine         Squadra Corse Gallarate

                                                       PROGETTO RIEVOCATIVO

 

In occasione del 62° anno dalla prima partecipazione dell’Esercito Italiano alla competizione automobilistica “1000 Miglia” (1952 – 2014).

 

PROLOGO

 

Nel 1952 , a sette anni esatti dalla fine del II° Conflitto Mondiale, una gruppo di Ufficiali incaricati dall’ allora Servizio Automobilistico dell’ Esercito (gli Autieri), portarono in gara alla XIX° edizione della Mille Miglia quattro Automezzi da Ricognizione a quel tempo in dotazione di reparto, due del modello Alfa Romeo 1900M AR-51 “Matta” e due Fiat AR-51 “Campagnola”. Alle vetture Fiat venne dato rispettivamente il numero di gara 1M e 2M e alle Alfa Romeo venne invece dato il numero di gara 3M e 4M.

Il 4 Maggio 1952, l’Alfa Romeo “Matta” iscritta con il numero 4M , condotta dal Cap. Costa e dal Ten. Verga, vince la categoria VM (Vetture Militari) in questa edizione della Mille Miglia, alla strabiliante media di 92,5 Km/orari su un percorso stradale di circa 1600 chilometri. Arrivando in 114ma posizione nella classifica assoluta, su ben 501 equipaggi partiti. Un risultato considerato eccezionale per un auto fuoristrada in quei tempi.

La seconda delle vetture dell’Esercito, la Fiat Campagnola n° “1M” dell’equipaggio composto dal Ten. Marletta e dal Ten. Izzo, arrivava seconda con ben 42’ di distacco.

Matta1000Miglia_small

La Alfa Romeo MATTA n° “4M” del Cap. Costa e del Ten. Verga, alla partenza della XIX° edizione della Mille Miglia a Brescia, il 3 Maggio del 1952.                          

FINALITA’ E ATTUAZIONE DEL PROGETTO RIEVOCATIVO

 

In occasione del 62° anniversario dell’evento (1952 – 2014) un gruppo di Ufficiali della sezione U.N.U.C.I. di Gallarate, già esperti di gare di regolarità per auto storiche e alcuni di loro già in possesso di un palmares personale inclusivo della partecipazione a ben cinque edizioni di questa spettacolare competizione, parteciperanno alla XXXII° rievocazione della Mille Miglia  con la restaurata Alfa Romeo AR-51 “Matta”,  n° di gara 4M, l’ esemplare originale che corse e vinse la categoria “M” della 1000 Miglia 1952, con il Cap. Costa e il Ten. Verga. Si affiancherà alla “Matta” un altro esemplare originale che corse con la squadra degli Autieri dell’E.I., la Fiat 1101 AR 51 “Campagnola” n° di gara 2M, allora condotta dal Cap. Livoti e dal Cap. Pagnone. Questa iniziativa culturale, rievocativa di antichi ma mai dimenticati successi sportivi dell’Esercito Italiano, avrà come entità proponente e realizzatrice l’U.N.U.C.I. (Unione Nazionale Ufficiali in Congedo d’Italia) e dopo le partecipazioni alla 1000 Miglia del 2012 e del 2013, viene ripetuta nel 2014 iscrivendo oltre alle due vetture originali, anche due esemplari di ciascuno degli  stessi modelli che parteciparono nel 1952, un Alfa Romeo 1900M AR-51 “Matta” e una Fiat AR51 “Campagnola”, già appartenenti al parco veicoli dell’Esercito e riproducenti fedelmente la stessa livrea e l’ allestimento degli stessi modelli in corsa nel 1952. Il progetto è totalmente autofinanziato dalla Sezione UNUCI di Gallarate, godendo dell’appoggio materiale ed economico anche di importanti imprese private italiane ed  estere. Tutte le vetture “Matta” e “Campagnola” di questo progetto sono state completamente restaurate dalla società Goriziane Group SpA di Villese (GO). Oltre a riproporre la stessa entità e quantità del Team Militare di quella lontana edizione della Mille Miglia di velocità, le quattro vetture militari AR 51 , nella nostra Squadra Corse sarà presente  anche un altra auto, una Fiat “Topolino”  in perfette condizioni di marcia e condotta da Ufficiali Generali dell’Aeronautica Militare in servizio attivo. Nello spirito di dare sempre una maggiore e migliore visibilità alla nostra associazione e con la riaffermazione del nostro profondo legame con le F.A. anche per questa edizione della prestigiosa 1000 Miglia, la nostra Presidenza Nazionale farà sua l’iniziativa, informando lo Stato Maggiore della Difesa. Questo progetto rievocativo ha il gradimento  del Comando Militare Esercito – Lombardia.

I due esemplari originali Alfa Romeo “Matta” °e Fiat “Campagnola” , già appartenenti alla squadra dell’Esercito partecipante alla Mille Miglia 1952, verranno esposti al pubblico  in occasione del salone internazionale e per auto d’epoca, “Milano AutoClassica 2014.                              

 Celebrazione U.N.U.C.I per il 62° anno dalla prima partecipazione dell’ Esercito .alla Mille Miglia

 

Elenco partecipanti classe Veicoli Militari (VM) alla XIX^ edizione , 3/4 Maggio 1952

 

Fiat mod. 1101 AR 51 “Campagnola”      – numero di gara  1 M

Equipaggio : Cap. Marletta / Ten. Izzo

Piazzamento : 157° posto assoluto

Fiat mod. 1101 AR 51 “Campagnola”       – numero di gara  2 M

Equipaggio : Cap. Livoti / Cap. Pagnone

Piazzamento : 217° posto assoluto

Alfa Romeo mod. 1900M AR 51 “Matta”  – numero di gara  3 M

Equipaggio : Ten. Beltramini / Ten. Bruno

Piazzamento : ritirati per incidente in località Ravenna

 Alfa Romeo mod. 1900M AR 51 “Matta”  – numero di gara  4 M

Equipaggio : Cap. Costa / Ten. Verga

Piazzamento : 114° posto, primi nella classe “VM” , con tempo                   totale di gara di 16h 54’ 5’’

Campagnolaalla1000Miglia

L’ Alfa Romeo 1900 M AR-51 “Matta”, n° 4M, durante l’arrivo vittorioso a Brescia, il 4 Maggio del 1952.

images (1)campagnola

 Fiat AR 51 “Campagnola” dell’Esercito Italiano, n° di  gara 2M                                

image

MANIFESTO UFFICIALE  DELLA  XIX^  MILLE MIGLIA

map51_52

Percorso della  XIX^  edizione della 1000 Miglia

                              

XXX° rievocazione della Mille Miglia  (16-20 Maggio 2012)

Alfa Romeo 1900M AR-51 “Matta” , n° di gara 151,  dell’ U.N.U.C.I.  Squadra Corse  alla     XXX° rievocazione della Mille Miglia (2012).

(equipaggio : Gen. CA Mario Righele – Ten. Sergio Buraccini)

 

 

 

 

 

                             

 

 

XXXI° rievocazione della Mille Miglia  (15-19 Maggio 2013)

FIAT   1101 AR-51 “Campagnola” , n° di gara 226,  dell’ U.N.U.C.I.  Squadra Corse

 (equipaggio : Ten. Sergio Buraccini  – Cmc Massimo Zanin)

 

 

 

 

 

Il presente documento   è stato redatto dal Ten. Com. (cmvcri)  Buraccini  Ing. Sergio  dell’  U.N.UC.I. sez. Gallarate

Il DSA in Italia

image002      Il DSA in Italia

Anche in Italia una folta presenza di discendenti di emigrati Tedeschi degli inizi del XX secolo, ha tenuto vivo questa passione per lo sport. Sin dal 1909, quindi prima che nascesse il DSA, esiste una Associazione Sportiva Tedesca chiamata Deutscher Sport-Verein Mailand, con sede in Milano, che organizza praticamente da sempre il Brevetto Sportivo Tedesco per i propri Soci. Grande impulso all’attività ha però dato l’interesse dimostrato dai Militari Italiani al Brevetto e la vicinanza del Comando NRDC-ITA, dove esiste una delegazione della Bundeswehr. Così, su iniziativa di alcuni Militari Italiani, nel 2003 l’attività, oltre che ad essere organizzata per gli studenti delle scuole tedesche di Milano, ha cominciato ad essere proposta alle Forze Armate ed ai Corpi Armati Italiani, ottenendo il Patrocinio del Consolato Generale Tedesco di Milano e del citato Comando NATO. Sovrintende tutta l’attività militare del DSA in Italia, la Sezione di Gallarate dell’UNUCI (Unione Nazionale Ufficiali in Congedo d’Italia), su mandato del DSVM. Nel 2004 è stato nominato “Prūfer” il primo Militare Italiano, Ufficiale della suddetta Sezione UNUCI che ha iniziato a diffondere il concetto del Brevetto Sportivo Tedesco. Le prove per l’ottenimento del DSA in Italia vengono organizzate mensilmente in alcune “sedi stanziali”: Somma Lombardo (VA),Domodossola (VB), Melegnano (MI), Bressanone (BZ), Brindisi e Roma; inoltre iPrūfer diventati ormai 10 quelli dedicati al mondo militare, si recano presso i Reparti e le Unità che ne fanno richiesta. Dal 2003 oltre 6700 sono i Militari Italiani che si sono cimentati nel DSA e oltre 4800 quelli che si sono Brevettati (Dicembre 2013) con una percentuale di Brevettati di circa il 70% dei partecipanti a riprova della difficoltà intrinseca del Brevetto, specie se, come spesso accade in Italia, tutte le prove vengono affrontate in un solo giorno. È bene sottolineare che tutta l’attività relativa al DSA (organizzazione, esecuzione, verifica, controllo e rilascio delle “Urkunden”) in Italia DEVE obbligatoriamente passare attraverso il “delegato/incaricato” del DOSB, Sig. Frank SCHNAPPENBERGER, così come precisato dal Regolamento emesso dal DOSB. Alcune sessioni irregolarmente organizzate sono state annullate dal DOSB.

 Per ulteriori informazioni su Brevetto Sportivo Tedesco vedi:

http://www.militaly.it/brevetti-tedeschi.html

ORIENTEERING d’AUTUNNO 2014

26 Ottobre 2014

A Solbiate Arno domenica 26 ottobre sotto la direzione della  Sezione UNUCI di Gallarate si è svolta un’esercitazione di orientamento con prove di carattere topografico dislocate lungo un percorso di 8-10 Km.

L’esercitazione,  per pattuglie di 2 (due) elementi, era riservata agli iscritti all’UNUCI (Ufficiali ed Amici), alle Associazioni d’Arma riconosciute, al personale in servizio delle FF. AA., dei Corpi Armati dello Stato, del Corpo Militare della C.R.I. e dello S.M.O.M. e dei Gruppi Volontari di Protezione Civile, studenti che abbiano partecipato ai corsi Allènati per la Vita / Training Day / IUS Incontro UNUCI – Scuola / Pianeta Difesa / Vivi le Forze Armate.

La prova “Orienteering d’Autunno” è inserita nel trittico “Challenge Lombardia”

 Ecco alcune foto.

2014-10-26_1010.2

2014-10-26_1490.2 2014-10-26_1060.2

 

 

e la classifica

CLASSIFICA 26 ottobre_2014

 

 

XXXII Mille Miglia

Nuova immagine   Squadra Corse Gallarate

XXXII  Mille Miglia                (13 – 18 Maggio 2014)

Per disposizione del Direttore Sportivo della scuderia U.N.U.C.I. Squadra Corse Gallarate , Ten. Gen. aus Mario Righele, trasmettiamo il seguente comunicato inerente alla classifica ufficiale della Mille Miglia edizione 2014.


Il veicolo Fiat AR51 “Campagnola”, con numero di gara 502 , condotto dall’equipaggio della sezione U.N.U.C.I. di Gallarate composto dai soci Angelo De Giorgi e Gen. B. ( r ) Carlo Capovilla, si è piazzato al 263° posto in classifica generale su 435 auto partecipanti alla XXXII^ edizione della Mille Miglia e
primo nella speciale classifica “M” riservata ai veicoli militari.
La Divisione M alla 1000 Miglia non era stata più ripetuta dal lontano 1952 . L’obiettivo principale della partecipazione dell’ U.N.U.C.I. Squadra Corse Gallarate a questa edizione della Mille Miglia, era non solo di celebrare il 62° di partecipazione dell’Esercito in questa famossima competizione automobilistica,
ma anche quello di ricordare quegli Ufficiali come il Cap. Costa e il Ten. Verga, che si piazzarono primi tra gli equipaggi militari in gara nel 1952 con l’AR-51 “Matta” con numero di iscrizione 4 M.
La Fiat 1101 AR51 “Campagnola” , riproducente tecnicamente e fedelmente in tutto e per tutto la numero 1M del 1952, ha raggiunto questo traguardo di nuovo dopo sessantadue anni.
Una particolare menzione va fatta alla società Goriziane Group SpA di Villesse (GO) che ha ricostruito fedelmente e a proprie spese i quattro veicoli U.N.U.C.I. schierati alla partenza.
Tutte e quattro le nostre vetture sono arrivate all’agognato traguardo di Brescia, Domenica 18 Maggio 2014.